CARITAS DI MONTEGRANARO: A SERVIZIO DI CHI È NEL BISOGNO. BILANCIO ATTIVITÀ 2017

La Caritas interparrocchiale “Giovanni Paolo II” , organismo pastorale della Chiesa Cattolica, si trova a Montegranaro in via Castelfidardo presso la Canonica della Chiesa di San Pietro.

Attraverso un Centro di Ascolto (CdA) ed un Centro Distribuzione, da oltre venticinque anni offre una serie di servizi essenziali a coloro che vivono condizione di disagio sociale e psicologico, difficoltà  di inserimento nel mondo del lavoro, perdita di lavoro causato dalla crisi economica, problematiche nei rapporti familiari, separazioni , sconforto negli anziani  per insorgenza di malattie, solitudine ed altre situazioni di disagio derivanti dalla fragilità umana.

Nel CdA la persona viene accolta, invitata a parlare e ad esporre il problema che sta vivendo; gli operatori ascoltano, consigliano e propongono  un possibile intervento a partire da un sostegno morale e psicologico per poi cercare di offrire un aiuto materiale, a seconda del bisogno, sotto forma di aiuti alimentari o di sostegno al pagamento di utenze e di prestazioni sanitarie, ed altro ancora.

Nello stesso tempo il CdA consulta ed aggiorna l’archivio del sito nazionale OSPO WEB della Caritas (si tratta di un software che ha l’obiettivo di sostenere in maniera più efficace l’attività di raccolta dati nel rispetto della privacy relativa alle persone in difficoltà da parte dei Centri di Ascolto e degli Osservatori delle Povertà e delle Risorse promossi dalle Caritas diocesane)  al fine  di operare correttamente nel rispetto della normativa reddituale ISEE che permette di costatare l’effettivo stato di necessità del richiedente aiuto.

Le risorse annuali  per gli interventi provengono in primis dalla Caritas Diocesana di Fermo, dall‘AGEA (Agenzia per le erogazioni in agricoltura della Comunità Europea) per quanto riguarda i prodotti alimentari,  ed dal “Fondo Caritas in Veritate” (una fondazione diocesana con finalità caritative)  per quanto riguarda gli aiuti finanziari.

Ulteriori risorse provengono da donazioni “dedicate”,  erogate dalle varie Associazioni di Montegranaro, da  aziende e privati, e dalla generosità della comunità  che esprime il proprio contributo con offerte e Collette Alimentari, ma soprattutto grazie all’impegno di circa  venti volontari che assicurano una collaborazione  continua e l’apertura settimanale del Centro.

La Caritas interparrocchiale di Montegranaro ha sentito la necessità di elaborare un bilancio annuale attraverso il quale verificare gli esiti della propria attività, non limitandosi ai soli aspetti contabili e finanziari, ma tenendo conto della fisionomia dell’utente,  dei suoi punti di debolezza, individuando ed interpretandone i bisogni reali facendosi sentinelle nel modo che ne caratterizza lo stile di operare: accogliere, ascoltare e accompagnare.

Un bilancio attraverso il quale è possibile leggere le storie delle persone, di identità di vite difficili, ma anche di speranza e progettualità.

Dai dati acquisiti in CdA, dove viene compilata una “scheda di rilevazione” sulla identità e le necessità dell’utente, risulta che nel corso del 2017 sono passate alla Caritas Interparrocchiale 90 famiglie, di cui 24 nuove rispetto l’anno precedente. I beneficiari sono per il  65% immigrati che si sono stabiliti nel tempo a Montegranaro e per il  restante 35% famiglie italiane.

Nel corso del 2017 sono stati consegnati dall’AGEA alla nostra struttura prodotti alimentari, normalmente a lunga conservazione (riso, pasta, farina, olio di semi, legumi, biscotti, passata e pelati, latte, biscotti infanzia, formaggio, carne in scatola) per un quantitativo di 138 quintali, mentre ai bisognosi ne sono stati distribuiti 85 quintali;  la restante parte è in fase di distribuzione nel corrente anno 2018 unitamente ad altri prodotti nel contempo presi in carico.

La Caritas Diocesana di Fermo ha girato l’importo di € 11.700, quale “Fondo Caritas in Veritate” attraverso un bonifico di €.6.000,00 a gennaio 2017 ed un altro bonifico di  €.5.700,00 a settembre 2017; detto importo è stato utilizzato per il pagamento di utenze delle famiglie bisognose, nel rispetto dei limiti annuali previsti, per il pagamento di beni di prima necessità, spese mediche ed affitto.

Nel corso del mese di dicembre 2017 la Caritas Diocesana di Fermo ha bonificato un ulteriore importo del “Fondo Caritas in Veritate” di €. 5.700,00  come prima erogazione per il 2018, accantonato per i pagamenti di utenze che verranno effettuati in questo periodo.

E’ stato raccolto a titolo di donazione  da parte di Associazioni, aziende e generosità dei cittadini Montegranaresi l’importo di €.6.375,00 con specifica “dedica” alle necessità di famiglie italiane in particolare situazione di disagio; detto importo infatti è stato in parte utilizzato per sopperire alle necessità di una famiglia di Montegranaro in particolare stato di bisogno per malattia, per l’affitto (straordinario) di un utente Montegranarese, per le spese di spedizione di beni materiali ad una suora di origini montegranaresi in missione nello stato africano del Togo, per l’acquisto di prodotti  alimentari diversi da quelli distribuiti dall’AGEA ed altre specifiche necessità.

E’ stato inoltre raccolto l’importo di €.1.728,60 da Associazioni e da privati cittadini, gestito come cassa, senza particolari destinazioni, per spese di cancelleria, necessità della struttura, manutenzione caldaia, adeguamento locali Caritas per ospitare temporaneamente un utente, ed ancora altre piccole spese non rientranti in quelle precedenti.

E’ stato raccolto l’importo di €.1.300,00 dal titolare della concessione comunale per il ritiro dei cassonetti degli abiti usati, il quale, in considerazione della funzione sociale del servizio, ha aderito alla nostra richiesta di erogare  un contributo annuale così quantificato e tenuto a disposizione per le necessità degli utenti della struttura.

Sono state donate circa 250 paia di calzature da donna da parte di un industriale montegranarese, da destinare ai terremotati, pertanto in prossimità della Pasqua sarà effettuata una distribuzione mirata.

Nel mese di gennaio 2018 si è concretizzato il progetto didattico di solidarietà, messo a punto nel corso del 2017 e condiviso con altro soggetto, verso il comune terremotato di Castel Sant’Angelo sul Nera per la fornitura di un computer, un proiettore e relativi accessori, mentre è in corso un ulteriore progetto con il parroco di Pian di Pieca (zona terremotata) per la fornitura di impianti e attrezzature con procedura a stati di avanzamento, in virtù di una donazione mirata pervenuta a fine 2016 da parte di una coppia di sposi in occasione del loro 25° di matrimonio, appositamente accantonata.

Nel sintetizzare il bilancio 2017, cogliamo l’occasione per precisare che le risorse finanziarie sono come sempre a disposizione per far fronte alle necessità degli utenti della Caritas interparrocchiale “Giovanni Paolo II” di Montegranaro, attraverso gli aiuti che settimanalmente eroghiamo ed attraverso il completamento dei progetti in corso e di quelli futuri.